Omaggio a Naro

  • “Naro può essere una storia o una favola: storia o favola, resta sempre un incanto.
  • Se la conosci, riesci ad amarla. Dimenticarla sarà impossibile, per un senso di diverso che sensibilizza come in una sospensione di cose sognate.
  • Antico e nuovo, non ti sembra d’aver distacco: il passato è un’estensione del surreale nel tempo del tuo vivere – e ti immergi in un’atmosfera che non ti sembra estranea, ma familiare da sempre.
  • Non ti spinge curiosità: vaghi presente essenza di tutto: sei e ti trovi dove hai voluto essere chissà da quando senza rendertene conto: sei in quella natura che ti accoglie in una anamnesi di ritrovo.
  • E ripensi d’esserci stato, in ogni luogo, anche se è la prima volta che fisicamente ti ci sei portato.
  • Né incantesimo né miracolo: è così e non sai spiegartelo, perché tutto l’insieme ti affascina e ti ama.
  • Da qualsiasi parte tu vieni, senti nell’avvicinarti la nostalgia di un richiamo.
  • È l’aria stessa che ti sospinge, il cielo, una mestizia commossa e un’allegria tenera che ti plasma carezzevole lo spirito e il pensiero.
  • Un viaggio e un soggiorno, planante nel tempo di un arcano, leggero, calmo, suadente.
  • Naro è nostalgia di un richiamo”.
  • Tito Cimino

naro barocca

Passare un giorno a visitare il bellissimo patrimonio monumentale del barocco della città di Naro è assolutamente gratuito...venite a scoprire le bellezze di questa cittadina narese che vi ospiterà in un caloroso e armonioso paradiso ottocentesco.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

shares